Archive for 1 aprile 2020

Terzo giorno

WhatsApp Image 2020-04-01 at 19.56.36
Fino a oggi non avevo pensato alla musica.
Cioè ieri ci avevo pensato ma mi ero fermata al pensiero.
Non avevo ascoltato niente.
Era stata una corsa silenziosa.
Solitaria (per legge) e silenziosa (per scelta, o non scelta).

Oggi invece ho deciso di provare a correre ascoltando la musica.
Ho messo su Antille, l’ultimo album dei Pop X, su consiglio della Veroebasta,
che mi ha scritto “devi ascoltarti il nuovo album dei Pop X. È molto meno disturbato dei precedenti”
Decido di eseguire, con un po’ di timore di essere disturbata.
Invece nessun disturbo.
Anzi, sarà il titolo vacanziero dell’album o il ritmo festaiolo degli arrangiamenti, ma la musica funziona.
La strada si srotola più veloce sotto i miei piedi, come un tappeto magico in un deserto di asfalto.
Mi sento su un gigantesco tapis roulant che gira più veloce e per assecondarlo alzo il ritmo.

Oggi 40 volte via Sadoleto, 5200 metri.
Il cronometro alla fine si blocca su 28 minuti e 50 secondi, 5 minuti e 30 secondi a chilometro.
Effettivamente più veloce di ieri.

Durante l’allenamento incrocio 4 persone, 2 delle quali stanno andando a buttare il rusco.
Una di queste è Italo, il signore della casa grigia che sta circa al 70° metro della strada.
L’ho visto anche i giorni scorsi, sempre in ciabatte con pattumi più o meno grandi (oggi un sacchetto di plastica, ieri un carrello da spesa pieno di foglie e rami).
Non so se fa finta di non riconoscermi o non vuole disturbarmi, in ogni caso non mi saluta.
Io in cambio saluto una ragazza che scuote un tappeto dalla finestra pensando sia un’altra persona.
Mio padre esce sul balcone e mi sorride mentre batte le mani.
Anche Michi urla “vai mamma” dalla finestra.
Gli mando un bacio e accelero leggermente.

Mi mancano 4 giri, il sole mi scalda le guance, il marciapiede mi scorre di fianco come il guardrail in autostrada, aumento ancora un po’ il ritmo, sento l’odore del traguardo (che come ho già spiegato è di fianco ai pattumi, e questa cosa di sentire l’odore potrebbe essere per questa ragione male interpretata, invece l’ho scritta senza pensare ai pattumi e quindi la lascio così).

Ritorno in casa con le gambe dure come due tronchi di ciliegio.
Per ricaricami mangio un pancake con la marmellata di ciliegie.
Non so se fra le gambe di ciliegio e la marmellata di ciliegie ci sia un qualche tipo di rapporto.

colonna sonora: Barricati, Pop X

La tabellina excel di oggi:
Schermata 2020-04-01 alle 21.18.36

 

Read Full Post »

Secondo giorno

 

WhatsApp Image 2020-03-31 at 18.38.45Ho deciso di tenere un diario, aiuta a tenere il ritmo e a dare un ritmo.
Ogni giorno la telecronaca (in differita) dell’allenamento.
Per diminuire le probabilità di abbandonare, soprattutto.
Ieri ho fatto 30 strade, 3900 metri.
E ho iniziato a prendere il tempo.
Con il cronometro del cellulare.
21 minuti e 45 secondi in tutto, 5 minuti e 36 secondi a chilometro.

Ho pensato che fare le cose seriamente mi avrebbe aiutato.
E il diario è condizione necessaria per la serietà.
Ma non sufficiente.
Così ho optato per una accurata misurazione del percorso (partenza sulla linea blu del parcheggio più vicina ai cassonetti del pattume, arrivo davanti all’ingresso del negozio di abbigliamento all’angolo con viale Muratori, 130 metri esatti), per il ricorso a un puntualissimo cronometro satellitare (ricalibrato manualmente per tenere conto dello scarto temporale necessario a tirare fuori il cellulare dal marsupio che tengo infilato sotto la maglietta e a spegnerlo), per un’attenta analisi delle condizioni meteo e una scelta sequenziale dell’abbigliamento più adatto alla giornata.
A corollario ho deciso di mettere i dati raccolti in una tabellina excel (come tutti quelli che fanno le cose seriamente).
Della prima sessione di allenamento ho messo dentro pochissimi dati perché ho iniziato a correre senza pensare che quelli sarebbero stati i primi 20 di un’impresa da 162 giri che valeva la pena documentare. E poi non avevo neanche l’orologio per tenere il tempo. E senza tempo c’è poco da documentare.
La tabella del secondo giorno ha molti più dati interessanti:

200331_tabella_allenamento

Nota statistica: le automobili rilevate sono quelle che entrano o escono da via Sadoleto, non quelle parcheggiate (che ieri erano 34). Delle 3 auto registrate in tabella, 2 sono la stessa auto (una suv bianco marca BMW) che nell’arco di 15 minuti è prima uscito poi rientrato in Sadoleto.

colonna sonora: Facts of life, Lazyboy

 

 

Read Full Post »