Posts Tagged ‘scatola’

cielo
Oggi solo azzurro sopra la mia testa, uno sconfinato cielo azzurro di primavera che sovrintende paterno la mia corsa.
I contorni delle antenne e dei comignoli sono così saturi che sembrano persone vere che assistono all’allenamento.
In programma ho 50 giri.
Aumentando i giri aumenta il rischio di perdere il conto, già ieri poco dopo la metà mi sono confusa e non mi ricordavo se ero a 26 o 28. Per non rischiare di compromettere l’impresa totale ne ho aggiunti due in coda. Arrotondare per difetto è sempre meglio, tranne quando si tratta d’amore, direbbe Jane Austen.
Ieri sera pensavo che dovrei fare come Pollicino e segnare i giri che faccio con delle briciole di pane.
Ma edotta delle frequenti frequentazioni stradali di merli e passerotti, memore degli insegnamenti della favola, ripiego su una vecchia scatola di cartone, che a fine allenamento butterò nel bidone della carta: ogni 10 giri la sposto di una fioriera, visto che alla partenza, davanti ai cassonetti, ci sono 5 di quelle fioriere che il Comune mette per rimarcare la chiusura delle strade chiuse (eh sì, via Sadoleto è una strada senza uscita, non lo avevo scritto dandolo per scontato, perché mi sembra abbastanza assurdo pensare che a uno possa venire in mente di fare una mezza maratona in una strada aperta)
Tutto procede liscio, sposto la scatola due volte, che vuol dire che ho superato i 20 giri, il sole è così piacevole che si respira aria di mare. Al 22esimo giro, subito dopo la virata in fondo alla strada, vedo in lontananza un ragazzo dalla parte opposta che si avvicina deciso alla mia scatola, la prende e la butta nel bidone della carta. Posso solo intuire la sua espressione compiaciuta per aver fatto una buona azione, buttando una scatola di cartone abbandonata da qualche maleducato su una fioriera (che ci voleva a allungarsi di un metro e metterla nel bidone, avrà pensato lo zelante ragazzotto).
Operazione Pollicino interrotta, niente da fare, con un po’ di ansia da operazioni senza calcolatrice continuo la mia corsa, mentre penso a cosa usare domani al posto della scatola di cartone.

colonna sonora: Il cielo è sempre più blu, Rino Gaetano 

La tabellina excel di oggi:
Schermata 2020-04-02 alle 19.54.14
Nota statistica: le 3 auto incrociate sono state nell’ordine il camion che porta la legna alla pizzeria all’angolo con Carlo Sigonio, il furgoncino della Posta e la macchina del pizzaiolo.

Read Full Post »

Il packaging è importante, sempre. I manuali di marketing insegnano che ” il packaging implica lo sviluppo di un contenitore per un prodotto. La confezione è una parte fondamentale per il prodotto, in quanto può renderlo più facile da usare, più immediato da riconoscere, più bello”. Il nostro prodotto è Irughegia, di cui si parla un po’ dappertutto in questo blog, e un po’ di più nel post Mi piace la tua faccia. (altro…)

Read Full Post »